Test di Hess Lancaster

Il  Test di Hess Lancaster è un esame particolarmente utile per indagare gli strabismi paralitici, ma anche alcune alterazioni della visione binoculare come le forie (strabismo latente) e diplopie (visione doppia).

Il Test di Hess Lancaster è composto da uno schermo, da una mascherina con due filtri colorati (uno rosso ed uno verde) e da due torce di colore complementare ai filtri della mascherina (Rosso/Verde).

Lo schermo di Hess Lancaster è posto alla distanza di un metro dal paziente e l’esame viene eseguito in ambiente buio.

Il paziente con la mascherina ben applicata e con filtro rosso sull’occhio destro, dovrà proiettare lo spot della torcia verde, che terrà in mano in corrispondenza di dove vedrà lo spot di colore rosso proiettato dalla torcia gestita dall’operatore. In questo modo verrà esaminato l’occhio destro che risulterà essere quello fissante perché vedente attraverso il filtro rosso.

L’esaminatore proietterà lo spot verde nelle varie posizioni diagnostiche situate sullo schermo.

La stessa procedura verrà ripetuta invertendo le torce al fine di valutare l’occhio sinistro.

Durante la procedura del Test di Hess Lancaster l’operatore annoterà su un grafico i punti corrispondenti alle risposte date dal paziente. Il tracciato che ne risulterà darà informazioni chiare e precisa sul muscolo interessato e sul grado della deviazione.

Test di Hess Lancaster_2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quando fare il Test di Hess Lancaster ?

  • In caso di Diplopia (visione doppia)
  • Negli strabismi
  • Nelle paralisi dei globi oculari

Schema di Hess Lancaster